Numero Verde 800 14 04 04 Lun-Ven 9-19

BTP Italia 2020: tutto quello che devi sapere prima di comprarli

Home»Articoli»BTP Italia 2020: tutto quello che devi sapere prima di comprarli
BTP Italia 2020 comprarli

BTP Italia 2020 comprarli o no?

Se ne è parlato molto e in tantissimi si sono chiesti se comprare i nuovi BTP Italia 2020.

Vediamo tutto ciò che c’è da sapere sui BTP Italia 2020 prima di comprarli e soprattutto se davvero conviene comprare btp.

Il nuovo BTP Italia 2020

Per capire se conviene comprare BTP Italia dobbiamo conoscere il titolo.

Il nuovo BTP Italia è il nuovo Titolo di Stato che è stato emesso a maggio 2020, l’emissione si è svolta come al solito in 2 tranches.

La prima fase dedicata a singoli investitori retail è proseguita fino al 20 maggio 2020.

Vista la situazione ancora di emergenza, nonostante la riapertura, e al fine di incentivare la domanda, non era stata inserita la possibilità di chiusura anticipata.

Chi voleva comprarli aveva così tutti e tre i giorni per farlo.

Mentre per gli istituzionali è previsto un riparto nel collocamento nell’eventualità di ordini superiori rispetto all’offerta finale decisa dal Ministero del Tesoro.

La seconda fase invece iniziata giovedì 21 maggio è stata dedicata solo agli investitori istituzionali.

Ma cosa ha spinto a emettere questo buono?

L’emergenza coronavirus e la necessità di far fronte alle spese per fronteggiare l’emergenza sanitaria.

Come tutti i titoli di Stato si tratta di un’obbligazione che lo Stato fa proprio per sostenere queste spese, in pratica lo Stato si sta indebitando con chi ha voluto acquistare btp.

In questo caso dunque si corre il rischio che, se lo Stato fallisse, non rivedrete i vostri soldi, per approfondire i rischi e come funzionano vi consiglio di leggere qui: BTP e BOT: conviene investire in Titoli di Stato?

La domanda  finale ha raggiunto i 22,3 miliardi di euro, un nuovo record che conferma che molti hanno voluto comprare btp in questo periodo di difficoltà dell’Italia.

acquistare btp

Le caratteristiche del BTP Italia 2020

In questo caso il nuovo BTP Italia in emissione aveva alcune caratteristiche speciali rispetto ai buoni tradizionali.

Si tratta di un buono prima di tutto legato all’inflazione nazionale con un rimborso ogni 6 mesi della rivalutazione del capitale e cerca di proteggerci dall’inflazione.

La durata è di 5 anni, diversamente dai tradizionali buoni emessi negli ultimi mesi, e ancora una volta per incentivare all’acquisto di BTP si è ridotta la scadenza.

La scadenza del btp è così al 2025 e vi si lega un premio fedeltà che ha attirato molti a comprare BTP Italia.

Focus alla cedola e il premio dei nuovi BTP Italia 2020

Come detto la cedola è ciò che forse più di tutto sta attirando molti investitori a comprare BTP Italia, ma questa è attrattiva da sempre.

In passato la situazione era diversa e poteva aver senso comprare btp, ma oggi non è più così.

Prima di comprarli andiamo a vedere come è strutturata la cedola di questi nuovi BTP Italia 2020.

Si tratta di una cedola minima del 1,4%, per ora questa è la minima, cui si aggiunge il premio fedeltà.

Il rendimento è garantito, il tasso è garantito ma non il vostro capitale, perchè?

Perché se lo Stato fallisce non rivedrete i vostri soldi.

ACCEDI ORA al gruppo Facebook Io Investo. Ogni giorno trovi video analisi di titoli azionari, approfondimenti, supporto e assistenza.

Il premio fedeltà: quando non conviene acquistare BTP Italia

Oltre alla cedola, il buono riconosce questo famoso “premio fedeltà”, si tratta di un premio pari all’8 per mille riconosciuto a chi acquistava il buono all’emissione e lo conservava da quel momento per i prossimi 5 anni, fino al 2025.

Il premio vale solo per quest’anno ed è pari ad uno 0,16% che, unito alla cedola minima precedente, porta il tasso al 1,56% annuo.

Ma attenzione, l’interesse è l’1,4% la cedola è pagata come sempre ogni sei mesi e sarà della misura dello 0,7% cui si lega poi appunto l’indicizzazione all’inflazione.

Rispetto all’emissione l’inflazione in questi ultimi mesi sta crescendo.

Se però l’inflazione aumenterà nei prossimi anni di detenzione e avremo una forte inflazione, anche il rendimento aumenterà di pari passo.

Uno dei pochi elementi che potrebbe rendere in parte conveniente comprare BTP Italia. comprare btp

Pro e contro da valutare prima di acquistare BTP Italia 2020

I pro e contro legati a quest’acquisto BTP sono diversi.

In questo caso se volete comprare BTP Italia vi invitiamo a valutare pro e contro e considerare anche gli altri buoni in emissione.

Ma approfondiamo meglio i rischi di acquistare BTP.

Innanzitutto il rischio Paese, il rischio di fallimento finanziario in uno scenario dove anche una pandemia sembrava impossibile capite che non è così poi improbabile.

Quando avete acquistato il BTP Italia 2020 avete prestato i soldi al nostro Paese per aiutarlo, intento lodevole e condiviso, così come pagare tutti le tasse.

Ma oggi le principali agenzie di rating cominciano a valutare in maniera critica l’Italia.

Stiamo diventando un Paese rischioso e la recente emergenza, che giustifica l’emissione, non fa che confermarlo.

I pro, forse la tassazione agevolata al 12,5% rispetto ad altre forme di investimento, pari al 26%, ma ne vale la pena se non si guadagna?

Vi invito a fare due calcoli.

I pro prima di comprare BTP Italia 2020 da valutare

  • non ci sono costi di emissione rispetto ad altri strumenti
  • proteggono dall’inflazione perchè il rendimento vi è legato (quell’1,4%)
  • hanno un orizzonte temporale breve, quindi potrebbero andare bene

I contro dei BTP Italia 2020 da valutare prima di comprarli

  • il rischio di default dell’Italia;
  • il premio per il rischio è basso;
  • l’inflazione oggi è bassa e nei prossimi mesi non si sa quanto salirà, elemento che ancora ci fa dire no.

Se dovete comprarli vi invitiamo dunque prima a valutare i nuovi BTP Italia, e a valutare le regole d’oro degli investimenti.

Prima la diversificazione e soprattutto regola zero: definire ogni scelta di investimento in base ai propri obiettivi e necessità finanziarie da qui a cinque anni.

BTP Italia 2020: dove comprare BTP

Se volete investire in BTP Italia e investire un piccolo capitale, li trovate dopo l’emissione sul mercato secondario, potete comprare BTP Italia sia sul mercato MTS e sia MOT.

Potete comprarli anche con l’online banking, ma forse visto che avete il deposito titoli il nostro consiglio è di scegliere e optare più per un ETF che investe sui titoli di Stato europei e così avrete di certo maggiori soddisfazioni e manterrete un investimento diversificato.

Scopri il primo video corso gratuito per iniziare ad investire in totale sicurezza

Cosa conviene fare: comprare BTP Italia o vendere?

comprare BTP
Fonte: Sole 24H

Guardando i tassi, le connesse politiche monetarie attuali (così come i margini di manovra oggi possibili) e considerando i rendimenti futuri ad oggi non conviene comprare BTP.

Piuttosto cominciare a liquidarli.

Unica valutazione ed elemento che potrebbe trattenervi nel venderli è se vi aspettate che, in qualche modo, l’inflazione continui a salire posticipando (di poco) la vendita.

Ma da qui al 2025 chissà cosa accadrà, di certo il nostro consiglio quando si detengono grandi somme è sempre quello di valutare l’obiettivo di investimento che si sta perseguendo.

Di conseguenza comprare BTP potrebbe oggi non essere la scelta migliore, che siano i BTP Italia emessi l’anno scorso o nuovi titoli.

Quando li vendete o state per acquistare btp ricordatevi, inoltre, che il titolo viene quotato al prezzo secco che non contiene la cedola maturata fino a quel momento.

Per questo quando andrete a pagare per acquistare BTP dovrete restituire la parte di cedola maturata dovendola dividere con chi me lo ha venduto.

Ricordatevi che il corso secco sta al prezzo di mercato quanto il corso tel quel sta al prezzo di mercato più la cedola maturata.

Se non sapete come investire, e ancora siete in dubbio se acquistare BTP, vi consiglio di leggere anche qui: Investire in ETF su Titoli di Stato.

Alessandro Moretti

PAC(1)

Strategia PAC

Scopri come creare il miglior piano d’accumulo in 7 passi anche se hai solo 100€ da investire

Vai all’offerta riservata