Numero Verde 800 14 04 04 Lun-Ven 9-19

Diversificazione Portafoglio, Cos’è?

Home»Articoli»Diversificazione Portafoglio, Cos’è?
diversificazione del portafoglio

Diversificazione portafoglio, asset allocation e strategia di diversificazione cosa significano?

Sentiamo spesso consulenti ed esperti nel mondo degli investimenti che parlano di diversificazione del portafoglio e di strategia di diversificazione nell’asset allocation.

Ma cosa sono questi termini?

Cosa vuole dire diversificazione portafoglio e perchè è importante creare un portafoglio che segua una strategia di diversificazione?

Come funziona la diversificazione e soprattutto quali sono i due elementi principali per creare un portafoglio diversificato?

Lo ripetiamo fino allo sfinimento che quando si va a creare un portafoglio bisogna diversificare gli investimenti, approfondiamo, dunque, entrambi questi due elementi: come creare un portafoglio e come costruire un portafoglio diversificato.

Come costruire un portafoglio di investimento

Cosa significa creare un portafoglio di investimento e che abbia una diversificazione portafoglio?

Procediamo con calma perchè la creazione di portafoglio non è un processo così semplice come molti pensano.

Se avete sperimentato come costruire un portafoglio i dubbi saranno stati molti.

Così come se la diversificazione portafoglio fosse sufficiente.

Da quali strumenti inserire, a come selezionare i migliori, fino anche a capire quale invece escludere.

E poi il grande dubbio: quando inizio e quanto investo per ogni singolo strumento?

Prima di tutto è chiaro che nel partire a creare un portafoglio dovete tenere in considerazione il vostro obiettivo di investimento.

Questo è un elemento fondamentale perchè a seconda dell’obiettivo la strategia per creare un portafoglio e costruire un portafoglio sarà diversa, così come la diversificazione investimenti.

Se voi avete un orizzonte temporale ridotto e un obiettivo nel complesso facilmente raggiungibile il vostro portafoglio e la diversificazione portafoglio stesso sarà diversa se invece ad esempio avete 10 anni di tempo e poche risorse per realizzarlo.

Nel creare un portafoglio che perciò dia un rendimento al nostro investimento dobbiamo creare un portafoglio che applichi una strategia di diversificazione e che tale diversificazione di portafoglio sia allineata con il nostro obiettivo.

Un portafoglio diversificato è in grado di ridurre il rischio del nostro portafoglio, ma come fa?

Per costruire un portafoglio diversificato dobbiamo tenere in considerazione due aspetti.

Il primo aspetto per creare una diversificazione del portafoglio

La diversificazione di portafoglio consente, come detto, di ridurre il rischio del nostro portafoglio di investimento. Il primo aspetto che dobbiamo avere ben in chiaro per creare un portafoglio diversificato è proprio il rischio.

Dobbiamo capire che cosa intendiamo per rischio e come facciamo in modo pratico a misurare il rischio?

Non possiamo, infatti semplicemente dire che uno strumento finanziario o nazione ci sembra rischiosa.

Dobbiamo individuarlo precisamente e ci sono vari modi che possono essere utilizzati per misurare il rischio che ci permetterà di creare un portafoglio diversificato.

Come conoscere il rischio per creare la diversificazione portafoglio: il primo modo

Uno dei più importanti strumenti per valutare il rischio e così diversificare gli investimenti è la fluttuazione del mercato finanziario o dello strumento.

Sembra complesso a dirla così ma tranquilli è più semplice di quanto pensate costruire e attuare la diversificazione portafoglio.

Più un mercato fluttua più è difficile capire quale potrebbe essere il suo movimento nel futuro, pertanto si dice essere più rischioso.

Ciò perchè le nostre aspettative future potrebbero non corrispondere a quella che poi è la realtà in modo pratico.

La prima cosa che si va a misurare per una diversificazione degli investimenti è la volatilità.

La volatilità ci indica di quanto uno strumento finanziario fa su e giù, di quanto fluttua.

Per gli appassionati della matematica la volatilità non è nient’altro che una deviazione standard del prezzo dalla sua media storica.

Se qualcuno non ha capito l’ultima frase non fa nulla, il nostro obiettivo oggi è imparare la diversificazione degli investimenti.

L’importante è che si capisca che la volatilità è il su e giù dello strumento finanziario o del mercato.

La volatilità può ovviamente anche essere calcolata su un portafoglio.

Quando andiamo da un consulente finanziario questo ci presenterà a vari portafoglio di investimento.

Nelle specifiche di ognuno di questi ci dovrebbe essere anche indicata la volatilità quindi il rischio oltre che il rendimento.

A seconda di questa noi potremo conoscere la diversificazione degli investimenti e valutare se un portafoglio di investimento con una simile diversificazione investimenti è adatto al nostro orizzonte temporale.

Il secondo elemento per creare un portafoglio investimento diversificato

Un’altra cosa di cui dobbiamo parlare prima di capire appieno la strategia di diversificazione portafoglio e così imparare a come costruire il nostro un portafoglio è il rischio specifico.

Il rischio specifico non è nient’altro che il rischio legato ad una singola azienda.

Facciamo un esempio pratico così capiamo meglio la diversificazione portafoglio.

Prendiamo come esempio Unicredit, questa è una banca ed investire in essa ci espone a diversi rischi specifici perciò il titolo potrebbe essere buono per diversifcare il nostro portafoglio.

Ma a livello di qualità e sostenibilità dobbiamo valutare di più di quello che ci può dire il semplice titolo.

Unicredit è una banca, offre diversi servizi ma a livello di strategia di diversificazione umm.. rimane confinata al settore finanziario con poca diversificazione del prodotto core.

Se adesso prendiamo Amazon avremo altri rischi specifici che non sono collegati ad Unicredit.

La strategia di diversificazione nella costruzione portafoglio

Amazon ha una diversificazione conglomerale, si tratta di imprese diversificate in grado di attuare una diversificazione del prodotto e dei business.

Amazon è famosa per l’ e-commerce, ma ormai offre servizi in streaming e imbattibile, anche se pochi lo sanno, nel settore del cloud.

Si tratta di imprese diversificate.

Con diversificazione conglomerale si intende proprio questo una diversificazione del prodotto e della tecnologia che punta ad una clientela diversa da quella iniziale.

Un’altra azienda che applica una diversificazione conglomerale è Siemens.

Attiva nel campo della tecnologia per clienti diversi attua una diversificazione del prodotto e di clienti offrendo ad esempio servizi di consulenza.

Le imprese più forti e più solide sono di solito quelle che sono riuscite ad attuare una valida strategia di diversificazione e arrivare a una duratura diversificazione conglomerale.

investire

Sono imprese diversificate che meglio di altre potranno adattarsi alle variazione dei mercati grazie al principio della strategia di diversificazione.

Scopri il primo video corso gratuito per iniziare ad investire in totale sicurezza. Potrai ottenere 16 video lezioni + 5 bonus gratis.

Come sfruttare la strategia di diversificazione per costruire un portafoglio diversificato

Se quindi Unicredit va male Amazon non verrà influenzata.

Questo ci fa capire la diversificazione portafoglio l’importanza di creare un portafoglio diversificato.

Investendo solo in Unicredit ci stiamo esponendo a tutti i rischi specifici legati ad Unicredit.

Se invece seguiamo come le imprese diversificate anche noi una strategia di diversificazione dividendo il nostro capitale fra Unicredit e Amazon il rischio specifico totale ne sarà dimezzato.

Staremo iniziando a creare un portafoglio diversificato che tiene conto di una strategia di diversificazione, ma ancora purtroppo non è abbastanza.

Come facciamo a sapere che Unicredit e Amazon hanno dei rischi specifici diversi?

Se investiamo in Unicredit ed Intesa sanpaolo i rischi specifici ai quali ci esponiamo saranno molto simili.

Come facciamo a quantificare la differenza fra i rischi specifici?

Per capire meglio questo concetto dobbiamo smettere di pensare alla sola singola azienda e alla sua singola strategia di diversificazione.

Dobbiamo complicare un po’ le cose e inserire un concetto nuovo e fondamentale per un portafoglio di investimento e per come creare un portafoglio che abbia una strategia di diversificazione portafoglio.

Diversificazione degli investimenti: un concetto nuovo

Per capire come diversificare gli investimenti usiamo quella che si chiama correlazione.

Questo nuovo concetto è necessario per capire come costruire un portafoglio di investimento diversificato.

Per essere più precisi la correlazione non si basa esattamente sui vari rischi specifici sarebbe infatti troppo difficile fare così.

Se però capiamo che i vari e rischi specifici influenzano l’andamento dei prezzi dei sottostanti sul mercato capiremo che possiamo usare l’andamento del prezzo come metro di misurazione.

Quello che facciamo allora è proprio capire quanto l’andamento del prezzo di due prodotti o titoli sottostanti sia correlato.

Naturalmente anche la correlazione è un dato quantificabile questa varia da -1 dove abbiamo una totale decorrelazione e i due strumenti finanziari si muovono in maniera completamente opposta, quindi sono ottimi per diversificare gli investimenti.

Si arriva a 0 quando due strumenti finanziari si comportano in maniera indipendente l’uno dall’altro per arrivare ad un massimo di +1 dove gli strumenti finanziari si comportano esattamente in maniera uguale.

In quest’ultimo caso abbiamo una correlazione totale e per diversificare gli investimenti i due strumenti non andranno bene, per questo nella costruzione di portafoglio dovremo cercare di evitarle e considerarle solo in un seconod momento.

Un esempio per capire la correlazione nella diversificazione del portafoglio

Facciamo un esempio con i mercati azionari al posto delle singole azioni per capire come funziona e quanto poi si rivela importante nella diversificazione portafoglio investimenti e per di conseguenza i rendimenti del portafoglio investimento.

Se prendiamo per esempio il mercato azionario italiano ed il mercato azionario europeo vedremo che l’andamento di questi è estremamente correlato.

Significa che quando il mercato europeo va su anche il mercato italiano tendenzialmente va su.

Mentre quando il mercato europeo va giù anche il mercato italiano va tendenzialmente giu.

I due grafici si muovono quindi quasi insieme ed hanno una correlazione di 0,86.

Secondo voi un simile andamento sarà valido per costruire un portafoglio diversificato? Esiste diversificazione degli investimenti o no?

Da questa tabella possiamo vedere tutte le correlazioni tra i vari mercati.

diversificazione portafoglio

Il confronto iniziale

Più questo numero è basso meglio è.

Poniamo il caso io voglio investire come prima in Amazon ed Unicredit, come scritto questi hanno una correlazione molto bassa, quasi prossima a -1.

Possiamo immaginarci a questo punto il grafico di Amazon che fa una performance del +20% in un anno mentre Unicredit fa una performance del  +10% entrambi sono in guadagno ma essendo decorrelati la loro fluttuazione è quasi del tutto inversa.

Quando uno va su, l’altro va giù.

Alla fine dell’anno se abbiamo investito in modo equo il nostro capitale in entrambi i titoli avremo fatto un guadagno del +15% una semplice media fra i due profitti.

Ma cosa è successo alla volatilità dal momento che i due si muovevano quasi al contrario?

La volatilità è andata quasi a zero questo perché è un titolo compensava quasi l’altro e quindi la fluttuazione del nostro portafoglio è stata bassissima.

La diversificazione del portafoglio cos’altro non trascurare

La diversificazione di portafoglio è stata realizzata, ma era efficiente lo stesso il portafoglio?

Molto probabilmente se siete esperti sì, se non ne sapete nulla temo di no.

Per questo dovreste puntare a formarvi, nel corso per investitore consapevole ti insegno anche, non solo, come costruire un portafoglio e vediamo anche questi argomenti in maniera approfondita come la frontiera efficiente.

In questo modo seguendo il principio della diversificazione di portafoglio potrai dare oltre che una maggiore tutela dal rischio al tuo capitale anche rivalutarlo grazie ai rendimenti nel tempo di un investimento diversificato ed efficiente.

ACCEDI ORA al gruppo Facebook Io Investo dove troverai ogni giorno video analisi dei titoli azionari, rubriche di approfondimento, supporto e assistenza da ben 4 analisti tecnici per l’analisi dei titoli che hai in portafoglio.

La diversificazione di portafoglio: l’ultimo elemento da considerare

Rimanendo in questo caso concentrati sul rischio vediamo un ultimo elemento da conoscere per capire meglio cos’è la diversificazione di portafoglio.

Se abbiamo detto che il rischio lo misuriamo con la volatilità il nostro rischio è anch’esso andato quasi a zero naturalmente questo è il rischio specifico del portafoglio.

C’è sempre il rischio di mercato che è impossibile da eliminare e delegato alle normali fluttuazioni del mercato.

E se ti chiedi se è possibile attuare una diversifica di portafoglio per eliminare questo tipo di rischio devo darti una brutta notizia.

Questo non si può eliminare, si può in parte compensare e bilanciare investendo su asset class diverse, ma dei accettarlo, è il rischio sistematico.

Il semplice rischio che ci prendiamo nell’investire in qualsiasi strumento finanziario quando iniziamo a costruire un portafoglio.

Dobbiamo non solo cercare di diversificare il più possibile ma anche cercare di diversificare in modo intelligente quindi come prima cosa cosa possiamo fare?

diversificazione portafoglio

Come raggiungere la diversificazione degli investimenti in maniera facile

Come creare un portafoglio diversificato e che persegua la diversificazione degli investimenti in maniera facile?

In realtà anche qui non è molto facile però se avete un patrimonio modesto (per ora ;)) potete iniziare a investire non in azioni ma in ETF.

Se non sapete come sceglierli tranquilli che ve lo posso insegnare e mi piacerebbe farlo.

Investendo in ETF potete investire su un ETF ad esempio che replica l’intero S&P ma non basta.

Anche questo portafoglio investimento costruito su ETF deve tenere in conto sempre il vostro obiettivo, tempo e il rischio che potete correre.

Se andiamo ad investire in ETF che sono già diversificati di loro andiamo anche ad investire in vari paesi, vari settori e i vari strumenti finanziari come obbligazioni azioni e materie prime.

Sarà inutile e anzi dannoso inserire nel nostro portafoglio investimento il 50% di ETF sul mercato azionario italiano e 50% sul mercato azionario europeo tanto vale investire tutto sul mercato europeo.

Rischio e profitto nella diversificazione portafoglio

Bisogna sempre ricordarsi che il rischio è strettamente legato al potenziale profitto.

Se cerchiamo di diminuire troppo il rischio potremmo perdere delle buone opportunità di profitto.

Come regola generale possiamo ricordarci che più il nostro orizzonte temporale è lungo e più il nostro rischio può essere grande.

Da ultimo nel parlare di diversificazione del portafoglio più la nostra tolleranza alle oscillazioni quindi alla volatilità è grande più possiamo permetterci di incrementare il rischio e optare per una differente diversificazione del portafoglio.

diversificazione portafoglio

A questo proposito possiamo parlare di asset allocation questa è una materia molto importante che avremo modo di approfondire nel tempo.

Gli strumenti finanziari che andiamo a selezionare devono corrispondere sempre al nostro profilo di investitore, alla nostra propensione al rischio e soprattutto al nostro orizzonte temporale.

L’orizzonte temporale però varia di anno in anno.

Pertanto è sempre consigliabile controllare i nostri investimenti e capire se le nostre scelte sono ancora consone al nostro nuovo orizzonte temporale che di anno in anno si riduce di un anno.

Ma non solo sarà opportuno anche bilanciare in base alle naturali fluttuazioni di mercato.

E voi siete riusciti a creare un portafoglio investimento diversificato?

Fatemelo sapere nei commenti qui in basso.

Vuoi sapere come, dove e quando investire i tuoi risparmi in base ai tuoi obiettivi di vita? Scopri il programma formativo che ti insegna a creare la tua strategia di investimento, togliere i soldi dalla banca e aumentare i rendimenti

Alessandro Moretti

0Commenti

    Lascia un commento