Numero Verde 800 14 04 04 Lun-Ven 9-19

Fase 2 anche per l’economia dell’Italia?

Home»Articoli»Fase 2 anche per l’economia dell’Italia?
Fase 2 economia

Mentre si appresta ad iniziare la cosiddetta, e anche discussa, Fase 2 come cambierà l’economia post coronavirus?

C’è chi dice che più che il coronavirus in quanto tale abbia pesato soprattutto il lockdown e che sia questo il reale cigno nero.

Ma ora che tra pochi giorni alcune prime aziende in Italia e lentamente anche nel resto d’Europa riapriranno cosa dobbiamo aspettarci?

100 giorni di Coronavirus 

Oggi i listini quotano tutti positivi alla notizia delle seppur parziali riaperture, ma cosa ci aspetta ancora?

L’economia globale è in uno stato di paralisi, c’è stata un’enorme espansione delle dimensioni dello stato e si chiedono se il capitalismo globale sarà mai più lo stesso.

Sono più di 80 gli Stati che hanno chiesto aiuto al Fondo Monetario Internazionale e molti di essi sono i Paesi più fragili o gli emergenti.

Come possiamo vedere a 100 giorni dallo scoppio della pandemia, focalizzandoci su UK e USA, è molto cambiato e come possiamo vedere il trend si manifesta essere simile per ogni singolo Stato.

coronavirus 100 giorni economia

 

L’italia non è da meno, conosciamo a memoria tutte le misure economiche intraprese e di supporto al reddito, e se no potete rileggerle qui.

In questo contesto, i piani di stimolo evocati dai governi – e ce ne sono molti – si sono dimostrati solo palliativi costosi, non cure.

JP Morgan afferma che il PIL cinese avrebbe potuto subire una contrazione del 40% nei primi tre mesi del 2020.

Morgan Stanley ha registrato un calo del 30% della produzione statunitense nel secondo trimestre.

Cosa accadrà all’economia post coronavirus, una fase 2 anche per i mercati?

Con la riapertura e la fase 2 per l’economia post coronavirus ci si aspetta in parte una lentissima ripresa.

Come testimonia l’indice Nikkei che tenta la risalita passata la minaccia proveniente dalla Cina riprende appieno le attività.

Tuttavia ci sarà da aspettarsi cali sostanziosi per tutti i maggiori indici.

Con i sali scendi di questi giorni è complicato cogliere la dinamica dei mercati e le reali perdite.

Ad oggi per recuperare le perdite da coronavirus  i mercati finanziari nella fase 2 dovranno avere rialzi per quanto riguarda: l’Europa almeno un +25%, più fortunati gli Stati Uniti che devono recuperare “solo” un 15-20%.

post coronavirus

Il petrolio e il suo impatto

Sappiamo ormai che il petrolio ha raggiunto e toccato per la prima volta valore zero, qui puoi approfondire come NON investire in petrolio.

fase due economia post coronavirus

In questo caso se una riapertura è previsto porterà ad una risalita, l’interesse per le rinnovabili e la lenta riapertura delle aziende non presagiscono una forte ripresa.

L’economia post coronavirus sarà un’economia a basso consumo.

Le aziende che guideranno la ripresa 

Tech e sanitario sono ad oggi le imprese che più di tutte guideranno la ripresa.

Le azioni di società tecnologiche come Zoom sono aumentate man mano che sempre più persone si affidano alle videoconferenze e alle e-mail per organizzare riunioni o svolgere attività.

Anche la domanda di acquisti e intrattenimento online è cresciuta man mano che le persone erano in quarantena.

Il prezzo delle azioni di Amazon ha raggiunto nuovi massimi , mentre la piattaforma di streaming Netflix era a un certo punto un’azienda più preziosa del gigante petrolifero ExxonMobil.

Ma con la riapertura della fase 2 l’intera economia manifatturiera riconvertitasi alla produzione di mascherine e presidi medico chirurgici sarà la reale protagonista sia dell’interesse degli investitori sia destinataria delle maggiori attenzioni economiche e politiche di supporto.

Un’economia post coronavirus nella fase 2 sarà come la new economy?

Tanto l’economia recupererà e nasceranno nuove imprese si creeranno potenzialmente nuove imprese.

A fronte di nuovi bisogni ci saranno così nuovi consumi chi saprà sfruttarli di certo saranno di uovo le aziende farmaceutico sanitarie.

Pensate anche alle nuove assunzioni avvenute in Italia tanto che molti parlano di una potenziale new economy.

Ma sarà così?

Le stime del FMI appianano le aspettative per la fase 2 dell’economia

Come bisogna fare attenzione nella fase 2 a livello personale anche l’economia dovrà stare attenta.

La recessione è innegabile ci sarà come un sicuro aumento dell’inflazione.

Ma di certo la risalita e la fase 2 vera e propria almeno per l’economia dovrà aspettare sicuramente il 2021.

Anche le attese maturate sul miracoloso vaccino cominciano ad essere accantonate e l’economia in sofferenza perderà come attestato dal Fondo Monetario Internazionale scenderà del 3% .

Molto più anche del tracollo della crisi Lehman quando il calo fu solo dello 0,6% nel 2009.

La media delle economie avanzate si contrarrà del 6,1% mentre l’Eurozona perderà il 7,5%.

E l’Italia?

ACCEDI ORA al gruppo Facebook Io Investo dove troverai ogni giorno video analisi dei titoli azionari, rubriche di approfondimento, supporto e assistenza da ben 4 analisti tecnici per l’analisi dei titoli che hai in portafoglio.

Niente fase 2 per l’economia post coronavirus italiana

Sempre dalle stime del FMI l’Italia perderà almeno il 9,9% di PIL con il debito pubblico che toccherà la spaventosa quota del 150%.

fase 2 economia

Per fortuna molte aziende oggi hanno riaperto, FIAT, Whirpool, Elica, Ducati, alcune hanno chiuso solo in parte come Barilla, ma di certo a soffrire saranno purtroppo i più piccoli e i settori legati al turismo.

Banca d’Italia prevede insolvenze sui 450 miliardi di euro con conseguenti garanzie pubbliche attivate dai decreti del governo:

potrebbero anche superare quelli del biennio 2012-2013, quando si avvicinarono al 10%

Secondo voi come procederà la fase 2 per l’Italia?

Fatemi sapere come vi state organizzando per affrontarla o se pensate che nonostante le riaperture poco succederà.

Vuoi rimanere aggiornato sulle principali notizie finanziarie del mondo? Iscriviti alla nostra newsletter gratuita “La bussola Finanziaria

Alessandro Moretti

0Commenti

    Lascia un commento