Numero Verde 800 14 04 04 Lun-Ven 9-19

I migliori ETF sostenibili

Home»Articoli»I migliori ETF sostenibili
broker etf

Quali sono i migliori ETF sostenibili?

In particolare i migliori ETF ESG che permettono di guadagnare?

Vediamo quali sono i migliori ETF sostenibili e approfondiamo se davvero investire nel rispetto dell’ambiente e della società permette di guadagnare.

Intanto pensate che nel 2019 gli ETF sostenibili avevano raggiunto i 13,8 miliardi di euro di investimento e stanno crescendo sia per interesse tra gli istituzionali sia per strumenti finanziari offerti.

Gli investimenti sostenibili ed i criteri ESG 

Sempre di più aumenta l’interesse verso la sostenibilità.

I cambiamenti ambientali ormai in atto mostrano come l’interesse ed il rispetto per l’ambiente e la società più che una moda sono una necessità.

Ma investire in strumenti finanziari ESG è davvero remunerativo?

Accostare i propri guadagni ai propri valori a quanto parte genera altro valore.

I criteri ESG si definiscono tali perché si preoccupano del rispetto di ambiente (Environment) Società e Governance, gli investimenti che seguono questi criteri si dicono sostenibili o socialmente responsabili.

Le società che rispettano i valori sociali, ambientali e di governance di solito si rivelano essere più efficienti.

Diversi studi mostrano quindi la bontà degli investimenti socialmente responsabili.

Credit Suisse afferma come in confronto con i tradizionali investimenti quelli migliori ETF sostenibili rispettosi dei criteri ESG presentano tendenzialmente un profilo di rischio/rendimento migliore.

Sempre Credit Suisse evidenzia una correlazione positiva tra aziende che adottano questi criteri e performance aziendali.

Non solo, maggiori flussi di cassa e minore costo del capitale, ma le aziende socialmente responsabili riescono ad avvantaggiarsi di molte più opportunità che le pratiche sostenibili comportano.

Per chi è ancora scettico o non crede che buono possa anche essere redditivo vi mostriamo un semplice grafico.

Nel grafico in basso vede confrontati l’ETF iShares MSCI Europe SRI, cioè socialmente responsabile, con l’ETF Lyxor MSCI Europe nel 2019.

In alcuni casi c’è stata una direzione differente, in altri una piena sovrapposizione ma come possiamo notare l’investimento sostenibile a fine anno ha distaccato l’investimento tradizionale.

Insomma una performance migliore rispetto al tradizionale e potete vederlo anche voi in basso.

migliori ETF ESG msci europe SRI

Cosa devono rispettare i migliori ETF sostenibili

Gli indici che rispettano i criteri ESG e sono socialmente responsabili cominciano ad essere sempre di più.

Questo tipo di indici replica di solito l’indice di riferimento ma vi esclude le società che non rispettano i criteri o che sono attive in uno di questi comparti:

  • Alcol    
  • Giochi d’azzardo 
  • Tabacco    
  • Armi ad uso militare    
  • Armi ad uso civile    
  • Intrattenimento per adulti    
  • Organismi geneticamente modificati    
  • Carbone da centrali    

Nell’esclusione si discrimina in base allo sforamento di determinate soglie di investimento in questi ambiti oppure si escludono le aziende a diverso modo coinvolte in tali pratiche.

Altri invece operano con dei pesi dando pesi maggiori ai titoli virtuosi.

I criteri di selezione portano così ad una maggiore concentrazione rispetto agli indici “amorali”.

Su criteri e diverse forme di selezione se vi interessa il tema potremo farne un articolo a sè, fatemelo sapere nei commenti!

Prima però di lasciarvi ai migliori ETF socialmente responsabili dobbiamo precisare che questo tipo di ETF presentano per loro natura una componente leggermente più alta di gestione.

Di conseguenza se non crescono potrebbero chiudere, ma, ad oggi, con le tante soluzioni presenti sul mercato questa eventualità sta sempre di più scendendo.

ETF ESG 2020: quanti sono?

Ad oggi quotati troviamo 24 indici sulle aziende socialmente responsabili (SRI) europee, e gli ETF ESG per il 2020 sono anche di più.

Sono 26 ETF ESG 2020 che investono su aziende socialmente responsabili e presto potrebbero aumentare.

Criteri per la redazione della classifica sui migliori ETF sostenibili

Nel redigere la nostra classifica dei migliori ETF sostenibili possiamo individuare 9 migliori ETF sostenibili, abbiamo infatti seguito la classificazione dei dati restituiti da JustETF e possiamo così distinguere i 3 migliori in base ai rendimenti nell’ultimo anno.

Scopriamo quali sono.

I 3 migliori ETF sostenibili

Per performance il criterio di riferimento è il rendimento nell’ultimo anno, ecco i 3 migliori.

3 Amundi Index MSCI Europe SRI UCITS ETF DR (C)

Scalzato dalla vetta, il nostro terzo classificato dei migliori ETF sostenibili 2020 nel 2019 occupava il primo posto.

Un anno decisamente da dimenticare anche per lui!

Questo ETF ESG è a replica sintetica delle società a bassa capitalizzazione, ogni azienda ha un peso massimo del 5%.

Si tratta di un ETF con una dimensione estremamente ridotta solo 2 milioni di euro, ha un prezzo di circa 51 euro ad oggi euro ed un TER annuo dello 0,18%.

La performance nell’ultimo anno per rendimenti periodici è stata positiva e pari al 1,66% la performance nel 2020 è stata abbastanza negativa, ma negli ultimi mesi sta riprendendo terreno.

L’andamento di questo ETF ci fa capire come in una strategia di investimento sia importante prima di tutto diversificare e secondo elemento investire su un portafoglio che sia completo: efficiente e bilanciato.

Affidare tutto ad un singolo ETF spesso molto settoriale come gli ETF ESG comporta potenziali squilibri dell’investimento.

Semplicità sì, ma anche efficienza mi raccomando.

La volatilità è stata pari a quella media per la categoria e pari al 26,44%.

Qui in basso vi diamo una visuale dell’andamento nell’ultimo anno.

ISIN: LU1861137484, Ticker: EUSRI

migliori ETF sostenibili 2020

2 BNP Paribas Easy MSCI Europe Small Caps SRI S-Series 5% Capped

Questo ETF si merita il secondo posto non solo per la sua sostenibilità, ma anche per i valori tra costi e rendimenti veramente buoni.

Si tratta di un ETF a replica fisica ed ad accumulazione, ha una dimensione media e pari a 56 milioni di euro di gestito.

Il prezzo è di 257 euro e ha un TER di 0,25% annuo.

Tale ETF replica i titoli azionari europei che hanno un alto rating per i criteri ESG rispetto ai loro competitori settoriali.

Sono escluse tutte le società che fanno ricavi da attività non sostenibili.

In un anno il rendimento periodico è stato positivo del 3,66% e quello annuo ammonta a solo lo 0,67%.

Non ci resta che confidare che il 2021 sia decisamente più ottimistico e che il trend e l’aumentato interesse epr le tematiche ESG traini questo settore.

Qui il grafico dell’ultimo anno per il titolo.

Ma chi siede in vetta per questo 2020??

ISIN: LU1291101555, Ticker EESM

migliori ETF sostenibili

BNP Paribas Easy MSCI Europe SRI S-Series 5% Capped UCITS ETF

Di nuovo BNP Paribas, che si aggiudica quest’anno la medaglia d’oro dei migliori ETF ESG 2020.

Si tratta di un fondo a replica fisica totale tuttavia unica pecca è che si tratta di un ETF a distribuzione.

Ha un costo di circa 23 euro e un TER annuo dello 0,30%.

La sua performance è stata veramente di valore e pari ad un rendimento del 3,67% annuo per un totale di rendimento nell’anno di 2,33 punti percentuali, insomma cautela e resilienza.

La volatilità è stata per quest’anno pari al 25,88% poco al di sotto di quella media per quest’anno.

In basso il grafico riassuntivo della performance nell’ultimo anno che dobbiamo notare non ha sofferto della ripartenza di inizio anno e sta andando bene anche nel 2020.

ISIN: LU1753045415, Ticker SRIE

migliori ETF sostenibili

ETF ESG 2020: quale strategia per investire

Ricapitolando questi sono i 3 migliori ETF ESG sostenibili, quelli che per rendimento sono andati meglio degli altri.

Visto il grande numero di ETF potete davvero sbizzarrirvi nella vostra scelta e fare una scelta ragionata di quelli che ritenete possano essere i migliori per le vostre esigenze.

Come avrete letto, anche dal grafico ad inizio articolo, si tratta di ETF che per quest’anno hanno un po’ risentito del trend negativo di mercato e che pertanto, e ancor più sottolineiamo, non ci si improvvisa investitori, ma bisogna essere consapevoli di ciò che si fa.

Investire in ETF ESG ancora rimane un’attività per pochi ed è per questo che è bene considerarli come se fossero degli ETF settoriali.

Come sempre nella scelta dell’ETF bisogna sempre procedere anche a più attente valutazioni come obiettivo di investimento, orizzonte temporale e capitale da investire e solo dopo optare per la scelta di portafoglio più adatta, qui se vuoi approfondire come Investire in ETF: Portafogli Efficienti

Gli investimenti ESG nonostante la loro recente introduzione stanno decisamente convincendo mercati ed istituzionali.

Un gioco a doppia vincita, finalmente.

Non avete più scuse così per investire bene, in tutti i sensi.

E voi cosa ne pensate degli investimenti ESG?

Fatemelo sapere nei commenti.

Scopri il primo video corso gratuito per iniziare ad investire in totale sicurezza. Gratis per te: 16 video lezioni + 5 bonus

Alessandro Moretti

0Commenti

    Lascia un commento