Numero Verde 800 14 04 04 Lun-Ven 9-19

Fino a 2.000€ in più nei conti delle famiglie nel 2020

Home»Articoli»Fino a 2.000€ in più nei conti delle famiglie nel 2020
Legge di Bilancio 2020

Parliamo di Legge di Bilancio e di come nel 2020 può portare fino a 2.000 euro in più nei conti delle famiglie.

La Legge di Bilancio per il 2020 è entrata in vigore allo scoccare della mezzanotte del nuovo anno e potrà portare notevoli vantaggi a chi potrà e saprà utilizzarli, scopriamo in questo articolo quali sono.

Vi consigliamo di continuare a leggere perché come detto potrete guadagnare anche fino a 2.000 euro.

ACCEDI ORA al gruppo Facebook Io Investo dove troverai ogni giorno video analisi dei titoli azionari, rubriche di approfondimento, supporto e assistenza da ben 4 analisti tecnici per l’analisi dei titoli che hai in portafoglio.

Che cos’è la Legge di Bilancio e perché è importante?

La Legge di Bilancio è la manovra con la quale lo Stato decide quanti e quali saranno le spese che dovrà sostenere nell’anno successivo per funzionare e crescere.

Si definiscono quali saranno le entrate e quali saranno le coperture finanziarie per gli investimenti che dovrà fare.

Per noi è importante perché questa va ad impattare sulle nostre tasche.

Potremo avere dei bonus, potremo spendere di meno, potremo avere maggiori introiti per via di retribuzioni migliori, potremo pagare meno tasse.

Capite perchè è un momento super delicato e super importante?

Le novità della Legge di Bilancio 2020

Ecco quali sono tutte le novità più importanti della nuova Legge di Bilancio ed in basso le misure di copertura e le spese previste per il 2020.

Conoscerle vi permetterà di regolarvi con le vostre spese ed investimenti, allocando al meglio le vostre risorse al fine di guadagnare di più.

Da rischi di aumenti di prezzi e spese schIvati a possibili bonus da poter sfruttare per realizzare i buoni propositi per l’anno nuovo o almeno come scusa per persistere nella dieta, sì, parliamo della sugar tax.

legge di Bilancio 2020

La prima novità: la sterilizzazione dell’Iva

Il primo cambiamento che la Legge di Bilancio 2020 introduce è la sterilizzazione dell’Iva.

Può essere super fondamentale perché c’era il rischio che se lo Stato non avesse trovato questi soldi c’era il rischio che le aliquote dell’Iva avrebbero subito un incremento del 2020.

L’aliquota più alta, quella 22% poteva arrivare fino al 25%.

Per darvi un’idea dell’importanza questo avrebbe comportato un aumento delle spese per tutte le famiglie italiane: su una spesa di 1.982 euro 45 euro sarebbero andati persi solo per questo aumento.

Di conseguenza avrebbe dato un pesante contraccolpo all’intera economia italiana con il rischio di bloccarla definitIvamente.

Per fortuna hanno trovato questi soldi per cui gli incrementi dell’Iva sono stati scongiurati per il 2020.

La seconda novità: il taglio del cuneo fiscale

La nuova Legge di Bilancio cerca di ridurre, tra virgolette, le tasse che i lavoratori pagano, come?

Diminuendo le trattenute in busta paga dei lavoratori ma per i dettagli dobbiamo aspettare ancora qualche giorno.

Intanto la misura taglia il cuneo sui lavoratori dipendenti che hanno un reddito che va dai  26.600 ai 35.000 euro. Il taglio totale è di addirittura 3 miliardi di euro relativo al 2020 e si vuole arrivare fino a 5 miliardi di euro nel 2021.

La terza principale misura: la lotta all’evasione 

Un altro punto su cui si è concentrata la manovra è stata la lotta all’evasione.

In Italia purtroppo si sa insomma storicamente siamo un popolo dove l’evasione è sempre stata molto alta.

Come potete vedere nel grafico siamo i peggiori sia perché l’imposizione fiscale è stata sempre molto alta, ma è alta anche perché molti la evadono, sia per un malcostume tipico nel nostro Paese che si sta riducendo.

legge di bilancio 2020

Lo Stato vuole recuperare miliardi e miliardi di euro dall’evasione fiscale, soldi che sono necessari per il suo funzionamento e che gli spettano, al di là delle polemiche. Vuole recuperare questi soldi con dei programmi di cash back per favorire i pagamenti elettronici e quindi uguale di fatto alla riduzione dell’utilizzo del contante.

Questo perchè meno contante in giro e quindi meno evasione fiscale.

Sul tema della riduzione del contante per fortuna in manovra è sparita l’imposizione di aggravi sui pagamenti con denaro liquido.

Ma che cosa sono questi programmi di cashback?

Semplicemente se io pago on line attraverso determinati circuiti, su determinati siti, di cui poi avremo tutte le informazioni, mi daranno dei soldi.

Un esempio di questo è che se io spendo mille e di questi mille li spendo per esempio su un sito italiano mi ridanno una piccola percentuale.

Il Presidente Conte in un’intervista a La7 ha dichiarato che le famiglie italiane grazie a questo sistema potranno ritrovarsi fino a 2.000 euro in più l’anno.

Questo chiaramente dipenderà da quanto spenderemo, dalle tante circostanze che poi dovremo dovremo analizzare, però sono praticamente soldi che ci vengono ridati indietro su alcune spese, pagamenti che faremo in maniera elettronica attraverso carta di credito o carta di debito.

In più per favorire i pagamenti elettronici ridurranno il prelievo in contanti da 3.000 a 2.000 euro, la misura sarà valida da luglio e poi si passerà da 2.000 a 1.000 euro.

Sempre da luglio poi vogliono introdurre una lotteria sugli scontrini.

Siamo un popolo di giocatori d’azzardo, anche in questo purtroppo come appare dal grafico superiamo i nostri vicini europei.

Ci piacciono le lotterie allora il governo ha pensato bene di farle sugli scontrini e in questo modo saremo incentivati a chiedere gli scontrini ai commercianti per giocare alla lotteria e ci sarà meno evasione.

fisco gioco-2

Ci saranno 3 estrazioni al mese per 3 montepremi di 10.000, 30.000 e 50.000 euro e poi una maxi estrazione annuale.

Io non sono giocatore d’azzardo nè mi piacciono questi giochi però a molti piacciono e potrebbe essere effettivamente un buon modo per far richiedere lo scontrino al commerciante, vincere invece di rischiare il carcere.

Eh si perché tra le principali misure di lotta all’evasione si aumenta la pena per l’evasione fiscale, si rischiano fino a 8 anni di carcere se si evadono 100.000 euro.

Le novità della Legge di Bilancio 2020: le pensioni

Andiamo a vedere il tema pensioni, tema sicuramente super delicato che abbiamo trattato moltissimo.

Tra le novità di questa legge di bilancio non ci sono grandi stravolgimenti però ci sono 2 importanti conferme.

Prima conferma è la validità della misura “quota 100” anche per il 2020.

Conferma due: la proroga di opzione donna, per cui tutte le donne che stanno per andare in pensione anche nel 2020 possono valutare se conviene uscire con questa opzione che si chiama appunto “opzione donna”.

La Legge di Bilancio 2020 finalmente più risorse alla Sanità

La nuova Legge di Bilancio ha aumentato le possibilità di spesa della Sanità di 2 miliardi.

La spesa sanitaria italiana è non distante da quella degli altri Paesi Ocse, ma se guardiamo  il procapite a parità di potere di acquisto, siamo sui 3.428 dollari, contro i 3.992 della media OCSE e vanno male anche in termini di crescita, spendiamo poco in sanità a livello pubblico e questa nuova amnovra è una vera e propria boccata d’aria fresca per il nostro sistema sanitario.

sanità

Sono stati aboliti i super ticket sanitari.

Per ogni prestazione specialistica risparmierete da settembre i 10 euro di ticket.

Sono stati destinati 235 milioni per ridurre le liste di attesa e ridurre il carico di lavoro dei Pronto Soccorso.

Infine si è data particolare attenzione alle misure di sostegno per i diversamente abili.

Tutti importanti interventi che alleggeriscono le spese delle famiglie al fine di migliorare le loro condizioni di vita.

Le misure a favore della green economy

Per quanto riguarda la green economy è stato confermato il patto chiamato patto verde, è stata anche confermata la tassa sulla plastica che partirà anch’essa a luglio.

Questa tassa prevede un’imposta sul consumo dei manufatti in plastica con singolo impiego (denominati “MACSI”) tutti quei prodotti dunque usati per contenere, proteggere o mantenere o consegnare i prodotti alimentari o altre merci

La plastic tax è pari a 0,45 cent per ogni chilo di plastica, meno onerosa di quanto si pensava, e forse per ora è un bene.

Le imprese che producono MACSI potranno però beneficiare di un credito di imposta del 10% per adeguarsi a produrre imballaggi compostabili, perciò imprenditori non lasciatevelo sfuggire.

plastic tax legge di bilancio 2020

La Legge di Bilancio 2020 conferma ma modifica la sugar tax

Oltre alla plastic tax è stata introdotta la tanto dibattuta sugar tax.

Questa è una tassa da applicare a tutte quelle bevande zuccherine che hanno troppo contenuto di zucchero.

E’ stata introdotta per sfavorire il consumo di queste bevande dolciastre.

La tassa non si applica se le bevande vengono esportate ed è per i prodotti finiti pari a 10 euro per ettolitro.

Ammonta invece a 0,25 euro per chilogrammo per i prodotti da diluire.

Sono state confermate anche le tasse sulle auto aziendali.

Queste possono appunto variare in base a quanto inquinano.

Anche questa misura come la sugar tax e la plastic tax ha valori minori dalla sua iniziale impostazione.

Trasformati in un vero trader con il percorso da 0 a finalmente Trader, senza commettere quei terribili (e costosi!) errori che io stesso ho commesso 10 anni fa!

Immobili: le novità della Legge di Bilancio per le plusvalenze

Una tassa importante introdotta è quella sugli immobili.

Precisamente sulle plusvalenze immobiliari che vengono fatte entro 5 anni dall’acquisto o dalla costruzione della casa.

Per esempio se acquisto casa o la costruisco e la rivendo prima di 5 anni viene considerata un’operazione speculativa.

Di conseguenza ha una tassazione sulla plusvalenza, sul guadagno che ottengo, che passa dal 20% al 26%, come le tradizionali.

Della tassa sulle plusvalenze immobiliari nessuno ne ha mai sentito parlare in giro fino adesso.

Si parla sempre della tassazione sugli strumenti finanziari, in realtà esistono tasse anche sulle plusvalenze immobiliari.

Dal 2020 inoltre si accorpa l’Imu con la Tasi.

L’accorpamento comporta un’aliquota  che va dal 7,6 per mille all’8,6 per mille.

I singoli sindaci hanno il potere di incrementarla fino allo 1,06 o di ridurla.

Così questi hanno molta più autonomia decisionale per questa nuova Imu.

Rimane confermata la deducibilità per gli immobili strumentali dell’Imu fino al 50% dal reddito d’impresa o da lavoro autonomo.

Alcuni bonus per le ristrutturazioni subisccono riduzioni ma è introdotto un bonus per le facciate.

Per questi bonus vi invitiamo ad approfondire le modalità di fruizione e contabilizzazione dal vostro commercialista.

Queste sono state sono le novità principali della nuova Legge di Bilancio vedremo come alcune saranno modificate nella loro applicazione.

Intanto vi abbiamo presentato le novità più importanti che vi invito a sfruttare per poter pianificare le vostre spese e risparmiare fino a 2.000 euro.

Le novità e le misure della Legge di Bilancio 2020 sono riportate in breve nell’immagine di seguito.

legge di Bilancio 2020 in breve

 

Cosa ne pensate di questa Legge di bilancio? Quali bonus pensate di utilizzare?

Fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate.

Alessandro Moretti

0Commenti

    Lascia un commento